Home Le montagne

I monti di Massello

Cresta ovest Cresta ovest

 

 

 

Cresta nord-ovest Cresta nord-ovest

 

 

 

Cresta nord Cresta nord

 

 

 

Cresta nord-est Cresta nord-est

 

 

Monte Pelvo

Monte Pelvo in invernoIl Monte Pelvo è il tratto terminale della dorsale che parte dal Bric Ghinivert, conosciuto in valle come Bric Eiminal 3037 m giunge alle bergerie di Valoncrô. Dalla cima si possono ammirare i monti Bric Rosso (3026 m), Becco dell'Aquila (2809 m) e Fea Nera (2946 m).

 

Colle dell'Albergian (3047 m)

Lungo le sue pendici si trovano numerosi e frequentati sentieri, uno dei quali parte dal Vallone del Laux. Su questo colle tra il 5 e il 10 agosto 1944 vi furono furiosi combattimenti tra le truppe nazifasciste e i partigiani della "I Divisione Alpina Autonoma Val Chisone" e la Compagnia "M. Albergian".

Colle del Pis (2613 m)

Il Colle del Pis si trova tra il Monte Morefreddo e la Punta Vallonetto. Frequentate mulattiere salgono le sue pendici.

Il valico, il 26 agosto 1689, fu attraversato dai profughi valdesi durante la Glorieuse Rentrée provenienti da Ginevra. Sotto il Colle i valdesi furono attaccati da truppe sabaude. I valdesi riuscirono però ad evitare i sabaudi e si impossessarono dei loro viveri. Il valico vide anche il passaggio delle truppe francesi del Generale La Feuillade che, conquistata la Val San Martino, costituirono la Serenissima Repubblica della Val Germanasca, conosciuta come la "Repubblica del Sale (1704-1708)".

Colle del Beth (2786 m)

Il colle costituisce un importante zona di transito tra la Val Chisone e la Val Germanasca. Frequentati sentieri salgono lungo le sue pendici. Sul luogo si trovano minerali ferrosi e cupriferi che furono sfruttati con le gallerie del Beth e del Gran Miuel che furono chiuse nel 1914. Sono ancora visibili le rovine di alcuni cantieri della "Società Mineraria Italiana". L'Azienda funzionò fino ai primi del '900 e smise l'attività in seguito ad una disastrosa valanga che uccise 81 minatori.

Bric Ghinivert (3037 m)

Monte GhinivertÈ detto localmente Bric Eiminal
Dalla vetta ampio panorama a 360° e bella vista sulal Rognosa di Sestriere. Il nome locale si riferisce alla forma caratteristica, che ricorda "l'eimino', misura per granaglie.

 

 

Fea Nira (2946 m)

Monte Fea NeraDalla cima si gode una bella vista sulle montagne della Val Chisone e sul vicino monte Albergian. Il nome italiano travisa quello dialettale, che indica la presenza d trifoglio alpino (fioun).

Traduttore automatico

English French Italian

Calcolo IUC 2017

banner calcoloiuc

Galleria Fotografica

Ambiente

Link utili

Accessibilità

Area riservata