Home Progetti speciali

Progetti speciali

 

PIANI PASTORALI

Piano pastorale aziendale sui pascoli del consorzio "Pis Lauson Rabiour" - Ovini allegato alla delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 28.02.2012

Valutazione di incidenza

Tavole 1 - 2

Piano pastorale aziendale sui pascoli del consorzio "Pis Lauson Rabiour" - Bovini allegato alla delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 22.03.2011

Valutazione di incidenza

Tavole 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9

 

DYNALP CLIMATE


PROGETTO

 

DYNALP - Dynamic rural alpine space”

“Valorizzazione del patrimonio naturale e culturale per il marketing e il turismo nello spazio alpino”
Scarica il file

Progetto Dynalp Climate

Dynalp 2 Modulo di partecipazione

Agenda 21

Interventi per lo sviluppo, la rivitalizzazione e il miglioramento qualitativo di territori montani di elevato valore naturalistico
 Scarica il file

Progetto POEMA

Il comune di Massello è una realtà a rischio di scomparsa, con 68 residenti su quattordici borgate, che ha adottato un progetto per lo sviluppo integrato e sostenibile del proprio territorio, definito con l'acronimo di "P.O.E.MA". È qui disponibile il testo del progetto

Il comune di Massello è impegnato nella realizzazione di un progetto di Agenda XXI locale ed è stato indicato dalla provincia di Torino fra le buone pratiche di Agenda XXI.

Aderisce alla rete transfrontaliera di comuni Alleanza nelle Alpi (www.alpenallianz.org oppure www.alleanzalpi.org )

Nel 2003 ha partecipato al concorso nazionale PREMIO MONTAGNE SOSTENIBILI ed ha conseguito la menzione speciale da parte della giuria "per aver saputo intraprendere con il progetto P.O.E.MA. un percorso che è la dimostrazione tangibile di come una micro realtà alpina possa determinare le condizioni per mantenere le forme d'uso del territorio, la diversità del paesaggio e degli Habitat, incoraggiare le attività scientifiche ed operative, sensibilizzare la popolazione locale e le nuove generazioni invertendo così la tendenza allo spopolamento..."

Le fasi di pratica realizzazione di POEMA sono ad oggi le seguenti:

  1. La foresteria:
    Nel 2005 è entrata in funzione la struttura ricettiva foresteria. E' l'intervento più importante realizzato dal Comune per favorire lo sviluppo di un turismo sostenibile rivolto ai giovani ed a coloro che intendono accostarsi in modo rispettoso alla natura di Massello e fruire delle sue ricchezze in termini di flora e di fauna. Può essere utilizzata per iniziative didattiche e culturali anche in collaborazione con l'Università degli Studi di Torino; può inoltre ospitare un turismo giovanile nell'ala destinata a foresteria ed un turismo più esigente nell'ala propriamente destinata a residence. Nella struttura funziona un ristorante per la somministrazione di piatti tipici della valle.
    Visita il sito ufficiale della Foresteria di Massello

  2. La pista forestale ecologica di sci da fondo:
    Nell'ottica della valorizzazione turistico-economica del territorio, favorendo uno sviluppo sostenibile, l'Amministrazione Comunale ha realizzato una pista forestale, ecologica e da fondo che, partendo dalla località Centrale, si dipana lungo il torrente Germanasca fino al mulino di Gorgio Trunno e ritorno. La pista costituisce una valida attrattiva per gli sportivi, durante la stagione invernale, ma anche una comoda passeggiata nelle altre stagioni. Infatti è localizzata in un paesaggio montano fortemente suggestivo per il susseguirsi all'interno del percorso di differenti visuali di pregio, dall'ambito fluviale in prossimità degli attraversamenti del torrente, agli spazi più aperti in corrispondenza degli ampi prato-pascoli, ai tratti infine compresi entro le porzioni di faggeta, lariceto, e bosco ripariale. Parte delle infrastrutture relative alla pista sono funzionali all'orto botanico autoguidato.

  3. Il polo universitario all'aperto:
    è rivolto agli studenti della Facoltà di Medicina Veterinaria dell' Università degli Studi di Torino, il vero decollo è subordinato alla ultimazione della foresteria. Nel frattempo l'Azienda Faunistico Venatoria Valloncrò è stata accreditata dalla Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università di Torino per ospitare i laureandi della stessa facoltà;

  4. L'orto botanico:
    verrà creato un itinerario botanico autoguidato collegato alla pista ecologica e da fondo che garantirà un più ampio spettro di fruizione delle valenze naturalistiche ed ambientali presenti. E' prevista la realizzazione di un'apposita segnaletica didattica ed illustrativa.

  5. La riqualificazione della sentieristica:
    è stata realizzata la ristrutturazione del "sentiero degli alpini" con un contributo della Regione Piemonte; è in corso di realizzazione, in collaborazione con l'Azienda faunistica, la riapertura di alcuni vecchi sentieri nei boschi di fondovalle e verso alcuni alpeggi

  6. I mulini:
    vengono recuperati i mulini e le scuole quartierali con l'allestimento di sentieri tematici volti alla valorizzazione degli elementi di cultura materiale

Progetto BUSSOLA PER MASSELLO

VISUALIZZA IL PROGETTO

PROGETTO MANUALE DI MASSELLO

VISUALIZZA IL PROGETTO DEL MANUALE

Traduttore automatico

English French Italian

Galleria Fotografica

Ambiente

Link utili

Accessibilità

Area riservata