Home Alpeggi

Alpeggi

Gli Alpeggi storici di Massello sono quelli segnati sulla cartina qui a lato e precisamente, procedendo da ovest verso est: Ghinivert, Chiabriera, Vallon-Cro, Pis, Lausoun, Rabiour. Mappa degli alpeggi

Lo sfruttamento di questi alpeggi risale a tempi remoti: infatti alcuni di essi vengono già menzionati in documenti del XIII sec. relativi all'Abbazia di S. Maria del Verano, presso Pinerolo, cui fin dal 1064 la contessa Adelaide di Susa aveva donato molti beni, fra cui l'intera valle San Martino. Lo sfruttamento degli alpeggi avveniva in regime di enfiteusi, regime continuato anche successivamente al passaggio dei beni dall'Abbazia alla Mensa Vescovile di Pinerolo, fino alla metà del XIX sec. Solo l'alpeggio di Ghinivert, sembra essere stato sempre amministrato direttamente dai proprietari, come dimostrano i contratti di affitto stipulati con i mandriani della pianura. Oggigiorno l'uso degli alpeggi viene gestito da diverse amministrazioni, alle quali si è aggiunto di recente un Consorzio per lo sfruttamento, ai fini pascolativi, anche dei prati di Culmian, che un tempo, quando la valle era ancora ben popolata, venivano falciati regolarmente dai rispettivi proprietari.

(Per notizie più dettagliate E. Pascal "Gli Alpeggi di Massello" in "La Beidana" — Centro Culturale Valdese Editore - n. 30, ottobre 1997 pagg 20 — 32)

Alpeggio Balmette Alpeggio Balmette

 

 

 

 

Alpeggio Valluncrò Alpeggio Valluncrò

 

 

Alpeggio Lausson Alpeggio Lausson (foto degli anni '30)

 

 

Questo lavoro è stato realizzato dal Comitato organizzatore mostre a Campolasalza Massello

Traduttore automatico

English French Italian

Calcolo IUC 2017

banner calcoloiuc

Galleria Fotografica

Ambiente

Link utili

Accessibilità

Area riservata